TIEX Tinnitus Therapy - La storia

Gerald Neuwirth

La nascita del ti-ex™ risale al 1998; l’esperto di elettronica Gerald Neuwirth conviveva con il terrore nelle orecchie da undici anni: “Una persona sana non può provare una cosa simile. Avevo un continuo ronzio nell’orecchio che aumentava di giorno in giorno. La cosa mi creava uno stato di depressione e mi spingeva ad isolarmi”.

Vani tentativi di cure e l’ulteriore peggioramento della situazione spinsero l’austriaco a cercare un rimedio autonomamente. Egli era a conoscenza degli effetti positivi dati dai campi elettromagnetici a bassa frequenza e costruì un apparecchio mediante il quale le regioni danneggiate dell’orecchio potessero riceverne gli influssi.
L’idea di base era dunque quella di una terapia basata su apparecchio in grado di produrre un campo magnetico, creato appositamente per la cura del tinnito.

Dopo dieci settimane dall’uso del primo prototipo, i fastidi del 45enne erano totalmente scomparsi. Successivamente, Neuwirth incominciò a pubblicizzare la sua scoperta e in poco tempo si trovò ad avere più di mille pazienti. Tra questi, l’austriaco Theo Kelz, al tempo poliziotto, che a causa dell’esplosione di un pacco-bomba perse entrambe le mani e fu colpito da una violenta forma di tinnito, sconfitta successivamente grazie alla nuova terapia.

Con l’aiuto di nuovi investitori, l’apparecchio è stato migliorato e reso di pratico utilizzo. In questo modo sempre più medici e pazienti hanno potuto verificarne gli stupefacenti effetti. La terapia è stata esportata in più di cinquanta Paesi.